L’esilio delle due sponde

L’esilio delle due sponde è un libro d’artista con le poesie del poeta siriano libanese Adonis, acqueforti dell’artista veneziano Giovanni Soccol e un brano musicale del compositore Alessandro Ponti, su temi molto attuali e molto sentiti dai tre autori, quali l’emigrazione, l’inquinamento dei mari e il collegamento storico-geografico tra le sponde del mare Mediterraneo.

Il libro è stampato su carta a mano e con caratteri tipografici dallo studio Gibralfaro di Anna Ziliotto.

Questa è la 54esima pubblicazione dei Cento Amici del Libro che comprende e  fonde tre linguaggi, quello poetico, quello grafico e quello musicale. Con questa edizione 2019, i Cento Amici del Libro festeggiano gli ottanta anni di fondazione dell’associazione, istituita nel 1939 da un gruppo di appassionati bibliofili. La passione per il bel libro d’artista vive ancora oggi.

Leggi le poesie finora inedite del grande poeta Adonis (pseudonimo di Alî Ahmadi Sa’îdi Asbar), e scopri di più sul libro “L’esilio delle due sponde”

Scarica la Plaquette

Ascolta il brano musicale composto da Alessandro Ponti per il libro “L’esilio delle due sponde”

Guarda video e foto del libro e ascolta il racconto degli artisti che lo hanno ideato e  realizzato

Video introduttivo

Intervista al poeta Adonis

Intervista al pittore Giovanni Soccol

Intervista al compositore musicale Alessandro Ponti

Intervista alla stampatrice Anna Ziliotto e alla sua collaboratrice Sonia Gavazza

Video della presentazione del libro presso la Biblioteca Nazionale Braidense di Milano (aprile 2019)

Immagini del “Making of” del libro.  L’artista Giovanni Soccol con la stampatrice Anna Ziliotto e la sua assistente Sonia Gavazza, nell’atelier Gibralfaro di Verona (gennaio 2019); il compositore Alessandro Ponti nel suo studio a Cheglio, in provincia di Varese (marzo 2019); il poeta Adonis nel suo studio di Parigi (marzo 2019).

« 1 di 77 »